Accesso ai servizi

Sabato, 21 Novembre 2020 (ore 11.00)

ABBRUCIAMENTO DI MATERIALE VEGETALE



ABBRUCIAMENTO DI MATERIALE VEGETALE


Il Sindaco con ordinanza n. 25/2020 in data 21/11/2020

DISPONE


la deroga al divieto di abbruciamento di materiale vegetale nei giorni: 25 - 28 Novembre, 2 – 5 – 9 – 12 - 16 – 19 – 23 – 30 Dicembre 2020, fermo restando i limiti e le condizioni di cui all’art. 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 Aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale)  e che  siano  rispettate  tutte  le  norme  di  sicurezza    previste  dalla  Legge  Regionale n.4/2009 e dal Regolamento Comunale di Polizia Rurale;


Le operazioni di combustione dovranno svolgersi nel rispetto delle seguenti condizioni a tutela della salute e dell’ambiente:


- le operazioni di accensione e spegnimento dei fuochi devono svolgersi in assenza di vento e dall’alba al tramonto;


- se all’accensione dei fuochi sopravviene vento od altre condizioni di pericolosità che possono facilitare la propagazione delle fiamme, il fuoco dovrà essere immediatamente spento;


- il terreno su cui si esegue la combustione deve essere circoscritto ed isolato con mezzi efficaci ad evitare l’insorgere ed il propagarsi del fuoco, in particolare deve essere presente una fascia priva di vegetazione di larghezza di almeno tre metri;


- durante le fasi dell’attività e fino all’avvenuto spegnimento del fuoco deve essere assicurata costante vigilanza;


- la combustione deve riguardare cumuli di dimensioni limitate allo scopo di produrre la minore quantità possibile di fumo e di evitare che lo stesso rechi disturbo a terzi;


- la combustione deve avvenire a distanza adeguata da boschi ed edifici e non in centro abitato;


- È COMUNQUE VIETATA LA COMBUSTIONE DI QUALSIASI MATERIALE DIVERSO DAI RESIDUI VEGETALI, IVI COMPRESI I CORDINI E IL MATERIALE PLASTICO ADOPERATO A PROTEZIONE DELLE BARBATELLE (SHELTER);


- è sempre vietata la combustione in presenza di dichiarazione di “stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi” o in caso di espresso divieto pronunciato dall’Autorità competente;


 



Documenti allegati: